CONVEGNO NUTRIANIMA (2)

 

Il Piccolo Cottolengo Don Orione di Milano è stato capofila dello studio NUTRIANIMA   "L’assistenza NUTRIzionale agli ANzianI: uno studio Multicentrico con metodi misti nelle  residenze sanitarie Assistenziali. La ricerca, ha coinvolto 29 RSA, di cui 21 RSA di Milano e 8  nella provincia di Brescia, previa autorizzazione dei comitati Etici delle rispettive province. I  risultati preliminari dello studio sono stati presentati durante il Convegno che si è tenuto il  19 maggio 2017, presso il Teatro di Milano Via Fezzan 11.

 

Al convegno hanno partecipato 240 persone, tra cui i componenti del comitato scientifico,   relatori, moderatori, direttori e operatori delle RSA coinvolte, studenti del corso di laurea in Infermieristica, con il presidente e i professori dell’Università degli studi di Milano, operatori provenienti da altre strutture socio sanitarie e cittadini.

 

I primi risultati dello studio hanno permesso una riflessione sulle possibili implicazioni per la  pratica assistenziale, per la formazione e per la ricerca futura. Inoltre i risultati dello studio  NUTRIANIMA saranno presentati a settembre durante la  conferenza internazionale dell’ESPEN, una delle più autorevoli società scientifiche sulla nutrizione clinica. 

 

Il convegno ha rappresentato il frutto di un cammino arduo ma entusiasmante presentato con le regole della scienza combinata alla leggerezza, alla musica, all’arte della danza. Hanno infatti vivacizzato la giornata i bambini della scuola dell’infanzia di don Orione con la canzone “Tutti a tavola”, sottolineando quello che potrebbe essere il motto della giornata: “Mangiamo tutti insieme che a tavola ci si vuole un po’ più bene”.  Il brioso canto ha lasciato il posto alla danza. La splendida ballerina Alessia Campidori, della compagnia “Il Balletto di Milano”, ci ha allietato danzando sulle note della Cenerentola Rossiniana.

 

Nello spirito di San Luigi Orione, lo studio NUTRIANIMA rappresenta un piccolo seme di camminare alla testa dei tempi. E oggi come allora il nostro Don Orione diceva…. al Piccolo Cottolengo si vive allegramente, si prega, si lavora nella misura consentita dalle forze.