Mlo

MOVIMENTO LAICALE ORIONINO

Il “carisma orionino”, in quanto dono particolare dello Spirito per seguire Cristo e vivere il Vangelo, per il bene e la missione della Chiesa, è “cattolico”, cioè è destinato a tutti i popoli e culture, è adatto a tutte le epoche e situazioni storiche, è destinato a tutte le categorie del popolo cristiano. Anche ai laici! La vita di Don Orione documenta come egli coinvolse i laici fin dagli inizi della fondazione della Piccola Opera della Divina Provvidenza. Li formò spiritualmente; li preparò per collaborare “dentro e fuori” delle sue opere nell’apostolato della “carità che apre gli occhi della fede” e che “stringe i piccoli, i poveri, il popolo alla Chiesa e al Papa, per Instaurare omnia in Christo”. La presenza dei laici, come singoli e come associazioni, è parte integrante della identità e della storia della Piccola Opera della Divina Provvidenza.

Nella nuova situazione ecclesiale, la Famiglia orionina ha avviato un progetto unitario di Movimento Laicale Orionino (MLO). Il suo atto di nascita ufficiale è il Convegno internazionale di Rocca di Papa (Roma) dell’Ottobre 1997. In ogni nazione di presenza orionina, Religiosi, Suore e Laici orionini hanno costituito dei coordinamenti (locali, territoriali e centrali) con una struttura stabile di comunione. Le linee spirituali e operative sono così definite dalla “Carta di comunione”: “Il Movimento Laicale Orionino (MLO) è l’aggregazione di laici in cammino di comunione ecclesiale che, associati o non, vivono il carisma di Don Orione nelle loro particolari situazioni e stati di vita e condividono con la Famiglia orionina la missione di <<Instaurare omnia in Christo>>. Il 20 novembre 2012 è stato approvato dagli organi competenti della Santa Sede il nuovo Statuto e il Movimento Laicale Orionino è stato riconosciuto come “Associazione pubblica di fedeli laici”.

Tutte le Associazioni laicali orionine (Amici, Ex-Allievi, Oblati, Volontari …), ma anche dipendenti e singole persone, sono invitate ad  aderire al percorso di formazione e di comunione del Movimento Laicale Orionino. Ogni anno vengono preparate delle schede di formazione per tutti i membri del Movimento.

Per favorire il cammino di comunione è importante che ogni istituzione costituisca il “coordinamento locale”, definito “il cuore del MLO” e formato da rappresentanti eletti da ciascun gruppo laicale. Esso ha la funzione di “animazione, formazione e comunicazione fra le varie Associazioni e gruppi laicali”. (Carta di comunione, art.21)

ESERCIZI SPIRITUALI 25-29 SETTEMBRE 2013

 

PRINCIPALI ASSOCIAZIONI LAICALI

1)    Associazione Ex-Allievi di Don Orione

Don Orione volle questa Associazione fin dai primi tempi della Congregazione; fu costituita a Tortona nel 1934.

Valorizzando la preziosa esperienza giovanile di educazione in una casa orionina, lo scopo dell’Associazione oggi, secondo lo Statuto, art. 3, è quello di “conservare, consolidare e arricchire tra gli Ex-Allievi l’educazione cattolica ricevuta nelle varie istituzioni dell’Opera”; “mantenere desti i sentimenti d’affetto e di riconoscenza verso gli educatori e la Congregazione tutta”; “rinsaldare tra gli Ex-Allievi, in comunione con tutte le altre realtà del Movimento Laicale Orionino, i vincoli cordiali di amicizia e fratellanza cristiana”; “favorire il reciproco aiuto morale e materiale con tutte le iniziative di solidarietà che si riterranno più idonee”; “promuovere iniziative volte a sostenere e sviluppare le istituzioni orionine e collaborare con esse nella realizzazione del programma <<Instaurare omnia in Christo>>”.

L’Associazione ha un proprio Statuto ed è costituita in sezioni locali e una presidenza provinciale (o territoriale) e nazionale. Anche al Piccolo Cottolengo è attiva l’Associazione Ex-Allievi/e, di cui fanno parte tutti coloro che hanno frequentato la Casa del Mutilato dal 1948 al 1976 e le Orfanelle e altri ospiti dell’Istituto dei tempi passati. L’Associazione è guidata da un Consiglio in carica per tre anni.

2)    Amici di Don Orione

Gli Amici di Don Orione sorsero, ancora vivente il Fondatore, come gruppi stabili che si incontravano per ricevere e fare del bene nel solco della santità e della carità di Don Orione e delle sue comunità. L’Associazione, però, fu fondata a Milano il 6 Maggio 1940, dopo la morte di Don Orione, per iniziativa del Senatore Stefano Cavazzoni. L’evento fu raccontato così sul Bollettino dell’Opera: “Il Senatore Stefano Cavazzoni, che, per essere stato sempre vicinissimo al cuore di Don Orione, ne sentì più d’ogni altro la sopravvivenza dopo la morte, fu primo a manifestare il desiderio che si desse vita ad uno speciale cenacolo, allo scopo di mantenere accesi gli ideali e gli insegnamenti dell’apostolo della carità, perpetuandone i santi esempi nell’esercizio delle opere d’amore verso i fratelli più bisognosi. Don Sterpi approvò con gioia la nobile proposta. Il gruppo ha pertanto una fisionomia prevalentemente spirituale: non ha formalità esteriori, non tessere o quote né distintivi: il suo scopo è quello di affiancare sempre più efficacemente, nella luce di Don Orione, l’opera del Piccolo Cottolengo, massime attraverso la preghiera per i poveretti ivi raccolti e per tutti i Figli della Divina Provvidenza, ai quali si invocano grazie copiose, onde abbiano ad essere sempre degni del grande loro Fondatore”.

Lo stesso Senatore Cavazzoni delineò il programma degli Amici: “conformare la propria condotta agli insegnamenti ed esempi di carità di Don Orione”; “tenere viva la memoria di lui con tutti i mezzi a disposizione (stampa, radio, conferenze, pubblicazioni …)”; “affiancare la sua opera e pregare perché essa mantenga, con la sua stessa Congregazione, lo spirito del Padre”.

I Gruppi Amici divennero la mano sinistra – insieme con gli Ex-Allievi – della Congregazione. Dove ci sono un Figlio della Divina Provvidenza o una Piccola Suora Missionaria della Carità con i loro poveri, là ci dovrebbe essere  il Gruppo Amici per offrire solidarietà.

Dal 1940 al Piccolo Cottolengo è attivo il Gruppo Amici, che si riunisce ogni secondo sabato del mese per approfondire la conoscenza di Don Orione e della sua Opera nel mondo.

Sono Amici:

- tutti coloro che hanno un pensiero od una preghiera a favore del Piccolo Cottolengo Milanese ed alle opere di Don Orione,
- i benefattori che donano con sentimenti d'amicizia,
- chi offre il proprio aiuto per il servizio di volontariato, d'assistenza, di conforto agli ospiti nei vari reparti,
- chi prende parte attiva alla vita della Casa con lavori di cucito, di segreteria e nelle varie organizzazioni,
- chi partecipa ai raduni mensili, agli incontri di preghiera, ritiri spirituali, pellegrinaggi e tante altre persone che, a vario titolo, e a diversi livelli, animati e spinti dal carisma di Don Orione, fanno parte della grande famiglia orionina nella configurazione del Movimento Laicale Orionino (MLO), in germe già nella mente del Fondatore e codificato nel 1997, ed in continua espansione in tutto il mondo.

3)    MOV (Movimento Orionino di Volontariato)

E’ un’Associazione di laici costituita nel 1993, a Roma, che intende impegnare tutti i membri a mettere generosamente a titolo gratuito il proprio tempo e le proprie capacità, con spirito cristiano e atteggiamento di solidarietà, al servizio di chi ha più bisogno. E’ riconosciuta dallo Stato italiano ed è regolato da un proprio Statuto. In Italia va diffondendosi sempre più nell’ambito delle opere dei religiosi, offre un sostegno giuridico e formativo per l’azione dei volontari laici.

Il MOV di Milano è stato costituito nel 1997. Ha un proprio Statuto e un Consiglio di Amministrazione eletto ogni tre anni. Attualmente i volontari iscritti sono circa duecento e si dedicano ad attività di accompagnamento agli ospiti, al Banco Benefico e ad altre iniziative dell’Istituto.

4)    Associazione “Aiutiamoli a sorridere onlus”

E’ un’Associazione costituita a Milano nel 2006. Essa si propone di “promuovere l’aiuto materiale e morale dei più bisognosi … In particolare si propone il sostegno delle iniziative caritatevoli nelle Missioni della Piccola Opera della Divina Provvidenza e delle Piccole Suore Missionarie della Carità … privilegiando la formula dell’adozione a distanza”. Ha la sua sede presso il Piccolo Cottolengo. E’ guidata da un Consiglio di Amministrazione. Può essere aiutata direttamente o attraverso il 5 x 1000. (Cod. Fisc. 97429740158)

5)    Oblati Orionini

Sono uomini e donne, celibi e sposati, di diversa età, professione e posizione sociale: in comune hanno la gioia di aver “incontrato Don Orione”, attraverso le sue opere e i suoi religiosi, e la volontà di fare di questa amicizia un impegno civile ed ecclesiale. Si offrono al Signore (oblazione) in modo stabile, ecclesiale e comunitario, con un cammino di gruppo. Si ritrovano per incontri e ritiri, pregano, si scambiano esperienze di vita. L’oblato si impegna con la promessa di “carità evangelizzatrice” fatta a Dio e nel gruppo di oblazione. Essa comporta un obbligo morale di fedeltà a quanto promesso. Al Piccolo Cottolengo sono presenti una decina di oblati.